Laboratorio di ascolto musicale interattivo

La definizione di «musica esatta» è stata proposta dal grande compositore, direttore d’orchestra e educatore, Leonard Bernstein, in riferimento a ciò che nell’uso comune e improprio si chiama «musica classica».  «Esatta» è la musica che nasce come composizione scritta, in cui il compositore stabilisce esattamente come essa debba essere eseguita e ascoltata.

Questo corso intende focalizzarsi su alcuni momenti topici – nella storia della musica – dell’incontro, della contaminazione e della co-evoluzione tra la musica esatta e l’Altra musica (popolare, jazz, extraeuropea), che si configura grazie ad altri supporti e attraverso altre modalità creative, esecutive, di ascolto, di partecipazione.

  • Incontro della musica esatta con la musica popolare – musiche di Liszt, Brahms, Béla Bartók, Luciano Berio;
  • Incontro della musica esatta col Jazz. Tra Parigi e gli Stati Uniti d’America. Musiche di Gershwin, Debussy, Ravel;
  • Incontro della musica esatta con la musica da «paesi lontani». Le scoperte di Debussy all’esposizione universale di Parigi del 1889.

La durata di ogni sessione laboratoriale è di 90 minuti

Giorno e ora degli incontri: domenica, ore 18

Date: 24-11; 1-12; 15-12 (2019)

Costi con tessera associativa annuale (10 euro):

entrata singola – 15 euro; entrata coppia – 25 euro; studenti – 8 euro

abbonamento 3 incontri – 40 euro (singoli); 70 euro (coppia)

Sede: Officina della musica di Milano – via Laura Ciceri Visconti, 8/a

INSEGNANTI

V. Culotta